Economics - Innovation - Inclusive Growth

lo stato innovatore

L’impresa privata è considerata da tutti una forza innovativa, mentre lo Stato è bollato come una forza inerziale, troppo grosso e pesante per fungere da motore dinamico. Lo scopo del libro che avete tra le mani è smontare questo mito.

Chi è l’imprenditore più audace, l’innovatore più prolifico? Chi finanzia la ricerca che produce le tecnologie più rivoluzionarie? Qual è il motore dinamico di settori come la green economy, le telecomunicazioni, le nanotecnologie, la farmaceutica? Lo Stato. È lo Stato, nelle economie più avanzate, a farsi carico del rischio d’investimento iniziale all’origine delle nuove tecnologie. È lo Stato, attraverso fondi decentralizzati, a finanziare ampiamente lo sviluppo di nuovi prodotti fino alla commercializzazione. E ancora: è lo Stato il creatore di tecnologie rivoluzionarie come quelle che rendono l’iPhone così ‘smart’: internet, touch screen e gps. Ed è lo Stato a giocare il ruolo più importante nel finanziare la rivoluzione verde delle energie alternative. Ma se lo Stato è il maggior innovatore, perché allora tutti i profitti provenienti da un rischio collettivo finiscono ai privati?

“The Entrepreneurial State: debunking public vs. private sector myths” è stato originariamente pubblicato nel Regno Unito nel 2013 dalla Anthem.

 

TV

articoli apparsi su la repubblica

PUBBLICO E PRIVATO UNITI NELLA LOTTA

PUBBLICO E PRIVATO UNITI NELLA LOTTA

“Le fasi in cui si sostiene il ruolo dello Stato nello sviluppo economico sono sempre seguite da un attacco contro il suo intervento nel buon funzionamento dei mercati.”

Solo lo spirito del Dopoguerra potrà salvarci dalla crisi eterna

Solo lo spirito del Dopoguerra potrà salvarci dalla crisi eterna

by Mariana Mazzucato, La Repubblica

“L’emergenza ellenica riguarda tutta l’economia, dai dati “macro” alle singole imprese. Ma l’ipocrisia tedesca e il rigore “copia e incolla” non servono: bisogna agire come la Germania post-1945. L’austerità non aiuta, come sapeva bene Keynes, però ai greci si chiedono tagli su tagli”

PDF     English version

Grecia, l’inutile compromesso

Grecia, l’inutile compromesso

“Il braccio di ferro tra Atene e i  creditori internazionali sembra avviarsi verso l’ennesimo compromesso e già riecheggia il coro dei falsi ottimisti: meglio un compromesso di un default. E invece proprio questo è il momento di dirlo chiaro e forte: si profila un accordo che rischia di non risolvere nulla.”

English version

Europa, ascolta le parole di Atene

Europa, ascolta le parole di Atene

“Il principale problema dell’Europa, si sente spesso ripetere, è che l’unificazione monetaria non è stata accompagnata da una vera politica fiscale comunitaria. E che senza una vera “unione fiscale” sarà impossibile uscire dalla crisi. Per “unione fiscale” si intende però soprattutto la necessità di correggere le differenze tra i Paesi.”

English version

PDF

L’abisso della disuguaglianza

L’abisso della disuguaglianza

Italian version part 1 and part 2 (as featured in Italian newspaper La Repubblica)

“LA CRISI finanziaria globale che è cominciata nel 2008 e i cui strascichi si fanno ancora sentire pesantemente, è stata provocata da due fattori..”

English version

Quanto Stato c’è nella Silicon Valley

Quanto Stato c’è nella Silicon Valley

English version

Italian version part 1 and part 2 (as featured in Italian newspaper La Repubblica)

Ufficio Stampa Rai mention

“When Renzi visited Silicon Valley last month, he did so in the name of bringing innovation, competition and dynamism to Italy. He is right to make this a key concern given that this country has had little dynamism for the last 20 years due to stagnant productivity and hence stagnant growth. “

recensioni

Come rinnovare con la Cassa depositi e prestiti

Come rinnovare con la Cassa depositi e prestiti

by Sergio Ferrari, Roberto Romano, Il Manifesto “Sem­bra che il Governo voglia affron­tare la que­stione del rin­novo dei ver­tici della Cassa Depo­siti e Pre­stiti (Cdp). In linea di prin­ci­pio potrebbe essere una posi­zione cor­retta, in pra­tica non solo è tutto da vedere, ma le que­stioni pre­li­mi­nari da chia­rire sono fon­da­men­tali.” Continue Reading

È lo Stato che deve innovare

È lo Stato che deve innovare

«[…] senza la mano pubblica sarebbero impossibili quasi tutte le grandi innovazioni tecnologiche. A dimostrarci che le cose stanno così è l’ultimo libro di Mariana Mazzucato” Continue Reading

L’enclosures dell’innovazione

L’enclosures dell’innovazione

by Benedetto Vecchi, Il Manifesto “E’ questo il punto di partenza di un libro intelligentemente provocatorio e meritoriamente tradotto da Fabio Galimberti per la casa editrice Laterza. A scriverlo è Mariana Mazzucato, economista italiana” Continue Reading

Non cercate una Apple dentro allo Stato

Non cercate una Apple dentro allo Stato

by Danilo Taino, Il Corriere Della Sera “A Mariana Mazzucato, Steve Jobs decisamente non piace. Non la persona: il mito che si è creato attorno alla sua figura di genio e di irregolare. Pensa sia in parte usurpato e, soprattutto, deviante. La lettura che l’economista della University of Sussex Continue Reading

STATO COGNITIVO

STATO COGNITIVO

by Claudio Bocci, Il Giornale delle Fondazioni

“Grande successo per la tesi del fortunato testo «Lo Stato innovatore» di Mariana Mazzucato, romana di nascita e inglese d’adozione, secondo la quale la crescita di un paese sia una variabile dipendente, prima ancora che della quantità, della composizione della spesa pubblica.”

Lo Stato innovatore: come funziona e perché ci serve

Lo Stato innovatore: come funziona e perché ci serve

by Matteo Lucchese and Mario Pianta, Rivista di Politica Economica

“In quasi tutti i paesi del mondo stiamo assistendo a un imponente arretramento dello Stato, giustificato con la necessità di ridurre il debito e (…) con l’esigenza di rendere l’economia più ‘dinamica’, ‘competitiva’ e ‘innovativa’”. La prima pagina del libro “Lo Stato innovatore”, di Mariana Mazzucato (2014) individua così il suo punto di partenza e promette di rovesciare molte delle idee prevalenti sullo sviluppo delle tecnologie e sul ruolo dello stato.”

Stefano Santachiara: “Sinistra riparta da Piketty e Mazzucato”

Stefano Santachiara: “Sinistra riparta da Piketty e Mazzucato”

by Newspedia

“Thomas Piketty e Mariana Mazzucato delineano due policy complementari che i progressisti farebbero bene a raccogliere per la rinascita di una vera e unita Sinistra. Proprio al fine di concretizzare l’avanzamento umano e ambientale, il contenitore futuro de “La Cosa” che in Italia ancora non c’è dovrebbe essere coraggioso e inclusivo, considerando le diverse competenze, gli errori e la storia di ciascuno.”

Sinistra Immaginaria – Blog by Articolo 21 on Lo Stato Innovatore launch event

Sinistra Immaginaria – Blog by Articolo 21 on Lo Stato Innovatore launch event

by Vincenzo Vita, Articolo 21

“Le richieste del governo a Bruxelles di rinviare, rinviare sono la plateale dimostrazione dell’assurdità di quei voti parlamentari nella passata legislatura: eccessi di zelo, neppure richiesti. Un’alternativa economica si fonda sul rovesciamento della soggezione al mercato e al privato. E’ la tesi chiara e convincente di Mariana Mazzucato ne “Lo Stato innovatore” (ed. Laterza, Roma-Bari, 2014).”

ravennanotizie.it

ravennanotizie.it

by ravennanotizie.it

“un altro libro ricco di contenuti inattesi, “Lo stato innovatore” di Mariana Mazzucato (Laterza) racconta come “L’impresa privata sia considerata da tutti una forza innovativa, mentre lo Stato è bollato come una forza inerziale, troppo grosso e pesante per fungere da motore dinamico”.”

Mariana Mazzucato, ecco come l’Italia può ripartire

Mariana Mazzucato, ecco come l’Italia può ripartire

by Alessio Jacona, Wired.it

” “L’innovazione non richiede solo grandi idee, ma anche la capacità di sostenerle dall’inizio alla fine”. È quindi necessario, anzi è persino urgente (perché in Italia non è ancora troppo tardi) che settore pubblico e privato collaborino gomito a gomito per “costruire un ecosistema dell’innovazione credibile”.”

L’INNOVAZIONE POSSIBILE

L’INNOVAZIONE POSSIBILE

by Franco Mosconi, Corriere di Bologna

“Perché il bel libro di Mariana Mazzucato, “Lo Stato Innovatore” (Laterza), citato nei giorni scorsi su questo giornale da Marco Marozzi, ha molto a che fare con le sfide insite nelle prossime elezioni regionali, qui in Emilia-Romagna?”

Sbilanciamo l’Europa

Sbilanciamo l’Europa

by Autori Vari, Sbilanciamoci, inserto de Il Manifesto

“Economista, docente di Scienza e tecnologia all’Università del Sussex, Mariana Mazzucato era in Italia lunedì scorso per presentare, in un convegno organizzato all’Università La Sapienza, il suo ultimo libro, Lo Stato innovatore, appena tradotto da Laterza. Nel suo libro lei ripropone il tema dell’azione pubblica in campo economico. Un’idea di Stato dunque visto non solo come arbitro dei conflitti tra privati, ma attivo e trasformativo.”

Quanto Stato in quell’iPhone

Quanto Stato in quell’iPhone

by Fernando Liuzzi, Il Diario del Lavoro

“È uscito ‘Lo Stato innovatore’, traduzione italiana di uno stimolante volume di Mariana Mazzucato. Nel libro si mostra quale sia stata la funzione del governo americano nel creare le condizioni che hanno favorito quella rivoluzione tecnologica di cui la Apple è il caso più noto. Il Diario del lavoro ha incontrato l’autrice, docente di Economia dell’innovazione all’università del Sussex, per chiederle quale sia stato il senso e lo scopo della sua ricerca.”

interviste

Giusta la flessibilità sulle spese per la difesa Ma l’Europa deve investire a lungo termine

Giusta la flessibilità sulle spese per la difesa Ma l’Europa deve investire a lungo termine

“L’allerta, di fatto, ha fatto nascere una nuova «clausola di flessibilità» legata alla sicurezza. Una misura sacrosanta, quasi «ovvia», dice Mariana Mazzucato, la docente italo-americana dell’Università del Sussex che fa parte del team di esperti chiamati da Jeremy Corbyn per disegnare le strategie economiche del Labour britannico. Eppure non basta.” Giuseppe Bottero Continue Reading

Radio 24

Radio 24

Two part interview with Italian Radio 24 Part 1 – Renzi non ha una politica industriale Part 2 – Lavorare su ricerca e produttività per una crescita vera Continue Reading

iPhone di Stato?

iPhone di Stato?

by EconomyUp, Reteconomy “La domanda è: ci può essere sviluppo di nuova imprenditoria senza un ruolo pubblico forte? Partendo dalle tesi dell’economista Mariana Mazzucato, secondo cui l’intervento statale ha reso possibili, ad esempio, quasi tutte le innovazioni presenti in un oggetto come l’iPhone, si discute su come pubblico e privato possano interagire per aiutare la crescita… Continue Reading

POLICY IMPACT

EVENTS

UniSost, appuntamento con Mariana Mazzucato

UniSost, appuntamento con Mariana Mazzucato

Secondo appuntamento dei cinque con i grandi dell’economia ecologica internazionale: a Cascina Cuccagna il 2 luglio prossimo si parla di innovazione e sostenibilità con Mariana Mazzucato.

Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale e un’altra politica industriale

Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale e un’altra politica industriale

La Professoressa Mazzucato interviene all’evento “Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale e un’altra politica industriale” alla Camera dei Deputati, assieme al Segretario del Primo Ministro Graziano Delrio, il Segretario Generale della FIOM Maurizio Landini ed il Segretario Generale della  CGIL Susanna Camusso. Leggi il programma dell’evento

Conversazione con Ezio Mauro, direttore de La Repubblica

Mariana Mazzucato, docente di Economia dell'Innovazione all'Università del Sussex, è intervenuta insieme a Ezio Mauro sul palco del Teatro Ariosto nel dibattito "Chi prende e chi dà, le nuove disuguaglianze". Secondo 'economista lo scontro sull'art. 18 e sul Jobs Act è solo un conflitto ideologico, mentre il Governo "dovrebbe avere più coraggio e spendere in modo diretto in aree importanti per l'industria. Non bisogna solo socializzare il rischio, ma anche il ricavo"

PRESENTAZIONE DEL LIBRO AL FESTIVAL ECONOMIA TRENTO

Pubblico o Privato: da dove vengono le grandi innovazioni? - Lontano dal ruolo esclusivo di regolatore del mercato, lo Stato molto spesso lo determina, dandogli forma. Nel campo e lungo tutta la catena dell'innovazione, laddove il "privato" rifugge, lo Stato ha funzionato e funziona come imprenditore-guida, assumendo il carico dei rischi e delle incertezze. Con questo ruolo, in passato ha fatto nascere Internet, i settori del bio e del nanotech e oggi finanzia gli aspetti più radicali delle tecnologie ambientali. Rifiutare di ammettere quest'evidenza significa mettere a rischio l'innovazione.

Scarica la presentazione in Italiano.

Visita la pagina ufficiale dell'evento.

Lancio de Lo Stato Innovatore a Bari

Più di 100 persone si sono riunite presso la confortevole libreria Laterza di Bari per ascoltare Mariana parlare de Lo Stato Innovatore. Hanno preso parte alla discussione gli eccelsi Prof Vito Albino e Gianfranco Vieste. La discussione è stata condotta da Alessandro Laterza.